Il Ticino sostiene Ignazio Cassis!

 

Candidatura al Consiglio federale 

 
 

Il Consiglio di Stato ha comunicato ufficialmente – in una lettera indirizzata al gruppo del Partito liberale radicale alle Camere federali – il proprio sostegno alla candidatura del Consigliere nazionale Ignazio Cassis alla carica di Consigliere federale.

Nella propria lettera, il Consiglio di Stato invita il gruppo PLR alle Camere federali a sostenere la candidatura di Ignazio Cassis, nella convinzione che un Consigliere federale originario del Ticino – Cantone precursore di alcune dinamiche socioeconomiche poi propagatesi in tutto il Paese – assicurerebbe al Governo un sicuro valore aggiunto, in termini di sensibilita? ed esperienza. 

Il Consiglio di Stato si dice certo che Ignazio Cassis – persona preparata in numerosi ambiti della vita pubblica, sia sul piano cantonale sia federale, che ha dato ampie dimostrazioni del proprio valore come Consigliere nazionale e come Capogruppo della frazione PLR alle Camere federali – disponga di tutte le competenze richieste per la carica di Consigliere federale, e che sia in grado di dare un valido contributo a favore di tutto il Paese. 

Il Governo ticinese ricorda inoltre che dal 1999 – con la partenza di Flavio Cotti – la Svizzera di lingua e cultura italiana non e? piu? rappresentata in Consiglio federale, e spiega che un ulteriore protrarsi di questa assenza potrebbe mettere in discussione il principio – sancito dalla Costituzione svizzera – secondo il quale le diverse regioni e componenti linguistiche del Paese devono essere equamente rappresentate in Consiglio federale. La nomina di un candidato ticinese permetterebbe cosi? anche di riaffermare un pilastro del sistema politico elvetico, che – unitamente al rispetto verso tutte le minoranze e al loro coinvolgimento politico – ha da sempre garantito la coesione nazionale e rappresentato un punto di forza per il nostro Paese.